Kick-off del REC – Real Estate Center del Politecnico di Milano

22 novembre 2018

Si segnala la costituzione del REC – Real Estate Center, un’iniziativa del Dipartimento ABC del Politecnico di Milano che dà vita a un centro polivalente dedicato all’immobiliare destinato a diventare un importante driver di innovazione nel panorama nazionale e internazionale: un distretto per la valorizzazione del Real Estate, grazie alla consolidata rete di stakeholder e alla lunga tradizione nella ricerca e nella formazione.
 
Il REC, che incorpora i concetti di Academy, Lab e Research library, presenta iniziative di ampio spettro e una spiccata vocazione internazionale. Un unicum nel panorama accademico italiano, che nasce nel cuore del Dipartimento ABC e si pone come un centro poliedrico, dinamico e altamente qualificato in grado di confrontarsi a livello internazionale sui temi dello sviluppo e dell’innovazione. Attraverso il suo ruolo di aggregatore delle varie anime dell’immobiliare, è destinato a fare sistema e a promuovere l’Italia delle best practice.

 

Re/I Meeting “RE&Roma – Regole e opportunità per il Real Estate della Capitale

Roma, 24 maggio 2018

Si è tenuto il 24 maggio a Roma il “Re/I Meeting “RE&Roma – Regole e opportunità per il Real Estate della Capitale”, durante il quale è stato costituito il “Tavolo Assoimmobiliare e Roma Capitale” per lo sviluppo del territorio di Roma e l’attrattività degli investimenti, alla presenza dei principali operatori del settore finanza e servizi immobiliari.
Un momento di dialogo, fortemente voluto, fra l’Amministrazione capitolina e le imprese del Real Estate volto a favorire lo sviluppo della Capitale, il rilancio degli investimenti e il rafforzamento del settore immobiliare a Roma.
Nel corso dell’incontro, Roma Capitale ha presentato il proprio patrimonio immobiliare e le modalità per operare sul territorio e Assoimmobiliare ha messo a disposizione il know-how degli operatori associati.
 
Ha introdotto i lavori della tavola rotonda la Presidente di Assoimmobiliare Silvia M. Rovere, che ha dichiarato: “Saluto gli Assessori presenti che ringrazio per essere oggi qui con noi, perché crediamo nella necessità di un cammino di dialogo e confronto per il rilancio di Roma; saluto al contempo gli Associati intervenuti numerosi a dimostrazione dell’attenzione degli imprenditori per il territorio. Nel 2017 i grandi investitori istituzionali hanno investito circa 11 mld di Euro in immobili, di cui il 79% proviene da capitali esteri, un dato significativo perché mostra l’interesse internazionale per l’Italia. Prenderei questo dato, quindi, come punto di partenza per i ragionamenti. Roma, oggi, è considerata con interesse da parte degli investitori e deve essere in grado di capitalizzare questa situazione attraendo capitali a lungo termine da destinare anche alla riqualificazione dei territori più periferici”.
 
Ha moderato la tavola rotonda il Dg di Assoimmobiliare Paolo Crisafi, che ha dichiarato: “Il Re/I Meeting nasce con il proposito di rafforzare il dialogo tra le Istituzioni e le Imprese associate. Lo sviluppo sostenibile e inclusivo delle città contemporanee è una sfida tra le più importanti a cui si trova a rispondere il nostro sistema Paese e la risposta non può che nascere da un dialogo costruttivo e continuativo tra Pubblico e Privato. Per avviare in modo fattivo dei piani di rigenerazione urbana, in grado di raggiungere delle dimensioni significative, occorrono strumenti di incentivazione – articolati tra diritti volumetrici e risparmi sugli oneri di urbanizzazione – e un processo di densificazione urbanistica che renda più economicamente sostenibili i servizi e ne rafforzi l’efficienza. La costituzione del “Tavolo Roma Capitale e Assoimmobiliare” è un momento importante per riuscire a realizzare, secondo le migliori pratiche internazionali, l’identità della città voluta dall’Amministrazione capitolina”.

All'incontro sono intervenuti i rappresentanti di Roma Capitale:
Intervento di Rosalia Alba Castiglione, Assessora al Patrimonio e alle Politiche abitative
Intervento di Giuseppina Montanari, Assessora alla Sostenibilità Ambientale
Intervento di Luca Montuori, Assessore all'Urbanistica

 
Il Dibattito con gli Operatori ha visto gli interventi di:
Bruno Barel, Socio Fondatore Studio Legale Associato BM&A Vedi il video dell’intervento
Giovanni M. Benucci, Presidente Comitato Normativo Finanza Immobiliare Vedi il video dell’intervento
 
Le conclusioni sono state a cura di Paolo Crisafi, Dg Assoimmobiliare.

RE/I Meeting: Celebration in the Italian Real Estate Community – Mipim Awards 2018

Milano, 5 aprile 2018

L’evento, promosso da Assoimmobiliare e patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, nell’ambito delle iniziative Re/I Meeting, celebra la vittoria italiana ai MIPIM Awards di COIMA nelle categorie “Best Urban Regeneration Project” con Porta Nuova e “Best Office & Business Development” con Feltrinelli Foundation & Microsoft House, e di PRELIOS nella categoria “Best Shopping center”, con FICO Eataly World.
 
La serata che ha visto la partecipazione di esponenti delle istituzioni, dei vertici e degli associati di Assoimmobiliare – è stata l’occasione per mettere in luce il valore e il ruolo del Real Estate italiano nel continuare a favorire un rinascimento urbano ispirato alle migliori pratiche internazionali.


Focus sui progetti vincitori
Le dichiarazioni degli intervenuti

 

Al Canova Assoimmobiliare incontra Antonio Tajani, Presidente dell’Europarlamento

Roma, 2 marzo 2018

Si è concluso a Roma con la presenza del Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani il ciclo di incontri organizzati dal Canova con le principali istituzioni e forze politiche. Per l'Industria Immobiliare era presente il Direttore generale di Assoimmobiliare Paolo Crisafi.

L'incontro fra Tajani e Crisafi all'indomani di quello avvenuto alla Link Campus University, è stato un ulteriore momento di confronto sull'immobiliare italiano in rapporto al contesto comunitario. Tajani, soffermandosi sul tema delle politiche industriali, ha dichiarato: "Vi è una totale sintonia nel considerare l'industria immobiliare come un'opportunità a livello europeo anche per la creazione, nel nostro Paese, di politiche industriali che pongano al centro l'immobiliare. Su questo si innestano i temi dell'armonizzazione fiscale fra i Paesi membri e la necessità di sostenere i processi di semplificazione amministrativa orientati a rendere più efficiente il sistema Paese".

Secondo il Dg Assoimmobiliare "anche nel campo dell'efficienza energetica e della conseguente riqualificazione del patrimonio costruito esistente, l'Unione europea può rappresentare un incentivo verso l'adozione delle migliori pratiche internazionali. Fondamentale armonizzare gli strumenti finanziari immobiliari con quelli dei Paesi più evoluti".

L'incontro fa seguito al meeting tenutosi a Roma lo scorso 21 luglio 2017 presso la sede italiana del Parlamento Europeo che ha visto la presenza del Presidente Antonio Tajani, del Direttore generale di Assoimmobiliare Paolo Crisafi e del Presidente di Federimmobiliare Alessandro Cattaneo.


Antonio Tajani sull'immobiliare e le politiche industriali

L’esempio di Milano e le leve nazionali e internazionali

Milano, 15 febbraio 2018

Si è tenuto a Milano il Re/I Meeting tra Industria Immobiliare e Istituzioni per il rilancio dell’economia del Paese, “L’ESEMPIO DI MILANO E LE LEVE NAZIONALI E INTERNAZIONALI”, promosso da Assoimmobiliare, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Comune di Milano.

Numerose le voci che hanno contribuito ad alimentare il dibattito.

La Presidente di Assoimmobiliare Silvia Maria Rovere ha dichiarato: “La presenza di cinque assessori del Comune di Milano al nostro Re/I Meeting dimostra, da un lato quanto sia complessa la nostra filiera in termini di competenze, e dall’altro quanto sia virtuoso il rapporto con l’amministrazione locale, con cui la nostra industria dialoga in maniera molto aperta, con un modello di partenariato pubblico privato che è assolutamente produttivo e che porta risultati evidenti”.


Introducendo i temi dell’incontro, il direttore generale di Assoimmobiliare Paolo Crisafi, promotore dell’iniziativa, ha dichiarato: “Il Re/I Meeting è un’occasione di dialogo tra operatori e istituzioni intese nelle loro varie articolazioni locali, nazionali e internazionali. Le imprese immobiliari italiane, infatti, detengono un prezioso know-how formatosi in anni di esperienza sul campo e arricchito dal confronto con le migliori realtà internazionali con cui, in ragione di mercati divenuti globali, si ritrovano a confrontarsi e ad acquisire visioni aziendali ispirate alle best practice estere”.
“È allora importante – ha continuato Crisafi – che i decisori pubblici, sempre più sensibili alle tematiche immobiliari, possano avere accesso a questo bagaglio di conoscenza locale e globale, nel momento in cui si trovano a definire le politiche che disegneranno lo sviluppo delle città. La partnership pubblico/privato è un’opportunità per l’intero Sistema Paese. Alle Istituzioni, dunque, chiediamo una visione progettuale per il futuro identitario e lo sviluppo delle nostre realtà urbane. L’industria immobiliare è pronta a mettere a disposizione i migliori standard e le buone pratiche per lo sviluppo programmatico delle città e del territorio”.
 
“Questo incontro del Re/I Meeting – ha proseguito il direttore generale Paolo Crisafi –  è incentrato proprio sullo sviluppo e sulla riqualificazione delle città. Recenti dati, inoltre, mostrano un interesse crescente degli investitori verso le città italiane, un dato che merita attenzione, soprattutto nell’ottica di favorire i deal in grado di portare sviluppo sul territorio”.
 
“Soffermarsi, quindi, con gli assessori protagonisti della buona amministrazione del Comune di Milano, dare e recepire spunti per continuare a sviluppare le iniziative secondo i migliori standard internazionali andando ad approfondire anche realtà come Genova e Venezia, oltre ad analizzare alcuni provvedimenti immobiliari nazionali ed europei di recente emanazione – ha concluso Crisafi – rappresenta un momento di condivisione importante anche tenuto conto delle imminenti elezioni politiche nazionali e regionali e ciò al fine di esporre le principali tematiche di interesse del comparto ed andare ad arricchire i working paper specialistici elaborati dai tavoli associativi, per una condivisione con le forze politiche di governo e di opposizione locali, nazionali ed europee di politiche industriali immobiliari”


Il Programma