Convegno OPPAL: La residenzialità tematica – Modelli di finanziamento e gestione

Milano, 28 novembre 2018

Mercoledì 28 novembre al Politecnico di Milano si terrà il convegno "La residenzialità tematica – Modelli di finanziamento e gestione". L'incontro, promosso dall'OPPAL, l'Osservatorio Permanente sulla Pubblica Amministrazione Locale, ha lo scopo di indagare gli strumenti che i Comuni hanno a disposizione e i metodi applicati dagli attori che intervengono sul territorio, in particolar modo nell'ambito della residenzialità tematica.
Durante l'evento verrà presentato dall'OPPAL l'XI Rapporto dell'attività di ricerca sull'efficienza dei processi concessori, un valido strumento informativo per la community del Real Estate e nello stesso tempo un mezzo per avvicinare gli operatori al mondo della Pubblica Amministrazione.

Il Programma

Kick-off del REC – Real Estate Center del Politecnico di Milano

22 novembre 2018

Si segnala la costituzione del REC – Real Estate Center, un’iniziativa del Dipartimento ABC del Politecnico di Milano che dà vita a un centro polivalente dedicato all’immobiliare destinato a diventare un importante driver di innovazione nel panorama nazionale e internazionale: un distretto per la valorizzazione del Real Estate, grazie alla consolidata rete di stakeholder e alla lunga tradizione nella ricerca e nella formazione.
 
Il REC, che incorpora i concetti di Academy, Lab e Research library, presenta iniziative di ampio spettro e una spiccata vocazione internazionale. Un unicum nel panorama accademico italiano, che nasce nel cuore del Dipartimento ABC e si pone come un centro poliedrico, dinamico e altamente qualificato in grado di confrontarsi a livello internazionale sui temi dello sviluppo e dell’innovazione. Attraverso il suo ruolo di aggregatore delle varie anime dell’immobiliare, è destinato a fare sistema e a promuovere l’Italia delle best practice.

 

GRUPPO PRELIOS: Fico Eataly World Vince MIPIM Award 2018

Cannes, 15 marzo 2018

Il progetto FICO Eataly World, finanziato da Prelios SGR attraverso il Fondo PAI – Parchi Agroalimentari Italiani e gestito da Eataly World, è tra i vincitori dei MIPIM Awards 2018, gli “Oscar” del settore immobiliare creati nel 1991 e assegnati ogni anno dal più importante salone internazionale del Real Estate, conclusosi lo scorso 16 marzo a Cannes.
Promosso da CAAB, Eatalyworld e Prelios SGR con la partecipazione dei principali investitori istituzionali italiani, FICO Eataly World di Bologna è il più grande parco agroalimentare del mondo e si sviluppa su oltre 10 ettari di superficie che racchiudono la meraviglia della biodiversità italiana. Alla nascita di FICO ha contribuito – sempre nell’ambito del Gruppo Prelios – anche Prelios Integra con la responsabilità del project management dell’intera opera inaugurata nel novembre 2017, nonché delle successive fasi di sviluppo.
FICO Eataly World si è aggiudicato il primo posto nella categoria Best Shopping Centre dei MIPIM Awards, battendo la concorrenza dei progetti Rive Gauche di Charleroi (Belgio), Suzhou Center di Suzhou (Cina) e Tokyu Plaza Ginza di Tokyo (Giappone). La categoria in cui FICO si è aggiudicato il prestigioso Award premia i migliori centri commerciali, parchi commerciali e outlet in grado di offrire un’esperienza unica attraverso nuove tecnologie, eccellenza nei servizi e caratteristiche architettoniche all’avanguardia.
Inaugurato al pubblico il 15 novembre scorso, FICO Eataly World nei primi cinque mesi ha già registrato più di un milione di visitatori dall'Italia e dall'estero. Rappresenta un’unicità a livello internazionale: anche il New York Times ha inserito FICO e l’Emilia-Romagna tra le 52 destinazioni imperdibili nel mondo per il 2018.
 
“FICO ha conquistato un riconoscimento straordinario, tra i più prestigiosi al mondo nel nostro settore” ha affermato Riccardo Serrini, direttore generale del Gruppo Prelios. “Il MIPIM Award vinto oggi premia in primo luogo la volontà di chi ha concepito il progetto di FICO e ha identificato il Gruppo Prelios come partner in questa straordinaria avventura. Ed è un riconoscimento di cui possono andare orgogliose l’Italia e tutte le persone che hanno contribuito alla nascita di FICO Eataly World e lavorano ogni giorno per il suo successo”.
 
“È un onore ricevere questo prestigioso premio di livello internazionale”, ha dichiarato Andrea Cornetti, direttore generale di Prelios SGR, ritirando il MIPIM Award al Grand Auditorium del Palais des Festivals di Cannes. “Lo condividiamo con tutti coloro che fin dall’inizio hanno creduto a questo progetto, dalla componente pubblica a quella privata composta da moltissimi investitori. Ringrazio quindi tutti gli attori che hanno partecipato e reso possibile la realizzazione di questa splendida iniziativa”.  

COIMA: Porta Nuova e Feltrinelli Porta Volta vincitori ai MIPIM Awards 2018 come “Best Urban Regeneration Project” e “Best Office & Business Development”

Cannes, 15 marzo 2018

COIMA – piattaforma leader nell’investimento, sviluppo e gestione di patrimoni immobiliari per conto di investitori istituzionali internazionali e domestici – ha vinto il  MIPIM Award 2018 con due progetti, Porta Nuova nella categoria “Best urban regeneration project” e con Feltrinelli Porta Volta nella categoria “Best Office & Business Development.”
 
Oltre ai prestigiosi premi ricevuti, COIMA ha il primato di essere l’unico developer al mondo ad avere avuto due progetti in finale.
 
Porta Nuova si è aggiudicata il primo posto vincendo la concorrenza di Berlino (col progetto Puhlmannhof), Mosca (candidata con lo Zarayadye Park) e Jakarta (in finale con il Kalijodo Park); 
 
Feltrinelli Porta Volta si è aggiudicata il premio vincendo la concorrenza di Londra, col progetto Bloomberg European HQ, Lima, candidata con Real 2 e Chongqing (Cina), in finale con Sunac Chongqing One Central Mansion Sales Office.
 
PORTA NUOVA
 
Porta Nuova – gestita da COIMA come asset e property manager e sviluppata da COIMA e Hines – vede oggi come investitore unico del progetto il fondo sovrano del Qatar (QIA, Qatar Investment Authority).
Attraverso il consolidamento dei tre quartieri Garibaldi, Varesine e Isola, e grazie alla visione di più di 20 architetti di 8 nazionalità diverse che hanno preso parte al progetto – Cesar Pelli, Kohn Pedersen Fox Associates, Boeri Studio, Cucinella, Arquitectonica, Paolo Caputo, M2P Associati, Antonio Citterio, Patricia Viel and Partners, Michele De Lucchi, Muñoz + Albin, Petra Blaisse, Andreas Kipar, Lucien Lagrange, Piuarch – Porta Nuova ha saputo restituire a Milano un ex scalo ferroviario di oltre 290.000 mq, dismesso da decenni, componendo con 17 edifici certificati LEED GOLD un portafoglio immobiliare unico in Italia.
Porta Nuova rappresenta il nuovo Central Business District di Milano con spazi locati a società di primaria importanza in ambito finanziario, IT, moda, assicurazioni e consulenza (con brand quali Accenture, Amazon, Axa, Bank of New York Mellon, BNP Paribas, Celgene, China Construction Bank, Google, HSBC, Nike, Samsung, UniCredit) e concentrando negli ultimi 5 anni il 18% delle locazioni per uffici di Milano.
 
FELTRINELLI PORTA VOLTA
 
Feltrinelli Porta Volta – sviluppato da COIMA che ne è anche asset e property manager – è il primo edificio pubblico italiano firmato da Herzog & de Meuron e accoglie la nuova sede della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli e la Microsoft House.
La nuova sede di Fondazione Giangiacomo Feltrinelli è uno spazio inclusivo e accessibile a tutti, pensato per essere un luogo di partecipazione dinamico in continuo dialogo con la città e con il contesto internazionale. Questa nuova casa è il cuore pulsante di un’attività di ricerca innovativa tesa a indagare e comprendere le tematiche più urgenti della società contemporanea, con l’obiettivo di restituire alla città di Milano i risultati di tale ricerca in una dinamica di ibridazione di linguaggi e processi.
Microsoft Italia – assieme a DEGW, brand del Gruppo Lombardini22 dedicato alla progettazione integrata di ambienti per il lavoro – ha connotato la sua nuova casa come un hub aperto ad aziende, studenti, cittadini, all’insegna dell’innovazione e della cultura. Un mix di spazi interni 100% made in Italy dove i nuovi modi di incontrarsi e lavorare si fondono con i valori di apertura, flessibilità, energia e tecnologia.
La struttura è uno spazio di cittadinanza, un luogo di partecipazione in grado di aprire uno sguardo pluridisciplinare sulle trasformazioni in corso.
L’operazione ha restituito a Milano non solo un importante intervento di valorizzazione di Porta Volta, ma un progetto architettonico e civico nel cuore del capoluogo lombardo, diventato un grande polo di sviluppo sociale.
Certificati LEED Gold, i nuovi edifici – ispirati dal tratto lungo e lineare delle tipiche cascine della campagna lombarda e dalla semplicità e imponente scala dell’architettura storica milanese – si collocano al centro di una promenade esterna pedonale e di un arco pubblico, a pochi passi da una fitta rete di servizi e infrastrutture.
 
Manfredi Catella, CEO di COIMA SGR, ha dichiarato: “Siamo molto soddisfatti di questa doppia vittoria che rappresenta da un lato la forte attrattività della nostra città per i più importanti investitori internazionali, dall’altro una ulteriore conferma del valore dei progetti Porta Nuova e Porta Volta, che hanno saputo cambiare il volto del centro di Milano. Il doppio premio rappresenta inoltre un riconoscimento importante per la nostra squadra e per l’Italia, affermando la capacità del Paese di esprimere progetti di eccellenza capaci di contribuire alla nostra competitivà internazionale.”
“Porta Nuova – ha aggiunto Catella – è un progetto di cambiamento culturale e di capacità di fare squadra dove pubblico e privato, imprenditori italiani e internazionali, investitori istituzionali e banche, molti professionisti e lavoratori hanno collaborato con la passione per riaffermare una leadership italiana nella qualità dell’architettura e della trasformazione del territorio.”
“La sede della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli e di Microsoft Italia – ha concluso Manfredi Catella – è un progetto culturale e di innovazione nella trasformazione del territorio generato dalla capacità di collaborazione in modo virtuoso tra il gruppo Feltrinelli e COIMA, contribuendo all’affermazione di un modello di pensiero e di lavoro che può consentire a Milano di eccellere nel mondo.”
 
La giuria – presieduta da Meka Brunel, CEO di Gecina – ha analizzato oltre 220 candidature provenienti da 55 Paesi e selezionato quattro progetti finalisti in undici differenti categorie.
 
Il progetto COIMA è stato scelto sia da una giuria tecnica – il cui voto ha influito per il 50% – sia, per il restante 50%, dai partecipanti al MIPIM, evento che ogni anno riunisce a Cannes i protagonisti più influenti del mercato immobiliare.

***

COIMA è una piattaforma leader nell’investimento, sviluppo e gestione di patrimoni immobiliari per conto di investitori istituzionali internazionali e domestici. COIMA SGR, società di Investment & Asset management, gestisce 21 fondi di investimento immobiliari con oltre 5 miliardi di euro di investimenti e conta nel proprio portafoglio oltre 150 proprietà, incluso 24 immobili certificati LEED Gold o Platinum. COIMA Srl, società di Development e Property management, in oltre 40 anni ha sviluppato e gestito immobili per oltre 5 milioni di metri quadrati. Fra i progetti più importanti la piattaforma ha co-investito, co-sviluppato e gestisce ancora oggi il progetto Porta Nuova a Milano, uno dei più prestigiosi piani di riqualificazione urbana d’Europa.