Gli atti del Convegno “Il consumo energetico degli edifici direzionali in Italia”

Gli atti del Convegno “Il consumo energetico degli edifici direzionali in Italia”

Il rapporto “Benchmark di consumo energetico degli edifici per uffici in Italia. Rapporto Monografico” elaborato da Assoimmobiliare in partnership ed ENEA – Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile ha l’obiettivo di fornire agli operatori del settore immobiliare i benchmark di riferimento per valutare in maniera critica i consumi degli edifici per uffici. Il campione è formato dai consumi reali estratti da 123 Diagnosi Energetiche (D.E.) estrapolate dal portale Audit 102 e fornite in forma aggregata da ENEA.

Questa iniziativa di inserisce nella cornice delle collaborazioni in atto tra Assoimmobiliare ed ENEA per la messa a punto delle linee guida relative alle diagnosi energetiche, strumento essenziale per la valutazione di interventi di riqualificazione e ristrutturazione anche integrale degli edifici. La disomogeneità di approccio dovuto all’assenza di una metodologia condivisa e la necessità di definire degli indicatori univoci, infatti, ha indotto ENEA e Assoimmobiliare a proporre una personalizzazione del foglio di calcolo di accompagnamento per la redazione delle diagnosi energetiche da presentare entro i prossimi quattro anni, in modo da fornire uno standard nella classificazione dei consumi energetici.

Il Real Estate è impegnato ormai da anni nel migliorare la qualità degli immobili e l’attenzione ai consumi energetici è uno dei driver principali.

Il processo è iniziato nel 2007 con la certificazione energetica per gli edifici, ha avuto una spinta sostanziale grazie al decreto ministeriale 102/2014 che ha introdotto per le grandi imprese l’obbligo di diagnosi energetica e continua ancora oggi, incoraggiato dalle politiche comunitarie che prestano un’attenzione particolare al tema della sostenibilità ambientale.

La più recente disposizione normativa comunitaria, la direttiva 2018/844/UE richiede ai Paesi europei di elaborare una strategia a lungo termine per sostenere la ristrutturazione degli edifici per raggiungere l’ambizioso obiettivo di un parco immobiliare decarbonizzato e ad alta efficienza energetica entro il 2050, e si propone di facilitare la trasformazione degli edifici esistenti in edifici a energia quasi zero.

In questo contesto si pone l’iniziativa congiunta ENEA-ASSOIMMOBILIARE di realizzare questo studio per fornire agli operatori professionali del settore immobiliare una fotografia dei consumi energetici degli edifici per uffici in Italia.

Si tratta di uno studio rivolto a proprietari e locatari di immobili per uffici che consente un’autovalutazione dei propri consumi, confrontandoli con quelli di un campione di 118 edifici distribuiti su tutto il territorio nazionale.

Anche gli EGE Esperti in Gestione dell’Energia e le ESCO, potranno utilizzare gli indici di prestazione qui elaborati per un rapido confronto con le prestazioni degli edifici oggetto di diagnosi energetica ed avere un parametro per valutare interventi di riqualificazione e ristrutturazione anche integrale.

Da oggi i proprietari di edifici per uffici, i locatari, e tutti i professionisti che operano nel settore dell’efficienza energetica avranno un nuovo strumento di confronto per prendere decisioni che riguardano l’ottimizzazione energetica degli edifici italiani.

Ci auguriamo che questo studio possa fornire un piccolo, ma decisivo contributo per aumentare la consapevolezza energetica nel settore del Real Estate.

Scarica il rapporto
Programma Ing. Fabrizio Martini
Programma Ing. Francesco Arnesano

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *