GRUPPO PRELIOS: Fico Eataly World Vince MIPIM Award 2018

Cannes, 15 marzo 2018

Il progetto FICO Eataly World, finanziato da Prelios SGR attraverso il Fondo PAI – Parchi Agroalimentari Italiani e gestito da Eataly World, è tra i vincitori dei MIPIM Awards 2018, gli “Oscar” del settore immobiliare creati nel 1991 e assegnati ogni anno dal più importante salone internazionale del Real Estate, conclusosi lo scorso 16 marzo a Cannes.
Promosso da CAAB, Eatalyworld e Prelios SGR con la partecipazione dei principali investitori istituzionali italiani, FICO Eataly World di Bologna è il più grande parco agroalimentare del mondo e si sviluppa su oltre 10 ettari di superficie che racchiudono la meraviglia della biodiversità italiana. Alla nascita di FICO ha contribuito – sempre nell’ambito del Gruppo Prelios – anche Prelios Integra con la responsabilità del project management dell’intera opera inaugurata nel novembre 2017, nonché delle successive fasi di sviluppo.
FICO Eataly World si è aggiudicato il primo posto nella categoria Best Shopping Centre dei MIPIM Awards, battendo la concorrenza dei progetti Rive Gauche di Charleroi (Belgio), Suzhou Center di Suzhou (Cina) e Tokyu Plaza Ginza di Tokyo (Giappone). La categoria in cui FICO si è aggiudicato il prestigioso Award premia i migliori centri commerciali, parchi commerciali e outlet in grado di offrire un’esperienza unica attraverso nuove tecnologie, eccellenza nei servizi e caratteristiche architettoniche all’avanguardia.
Inaugurato al pubblico il 15 novembre scorso, FICO Eataly World nei primi cinque mesi ha già registrato più di un milione di visitatori dall'Italia e dall'estero. Rappresenta un’unicità a livello internazionale: anche il New York Times ha inserito FICO e l’Emilia-Romagna tra le 52 destinazioni imperdibili nel mondo per il 2018.
 
“FICO ha conquistato un riconoscimento straordinario, tra i più prestigiosi al mondo nel nostro settore” ha affermato Riccardo Serrini, direttore generale del Gruppo Prelios. “Il MIPIM Award vinto oggi premia in primo luogo la volontà di chi ha concepito il progetto di FICO e ha identificato il Gruppo Prelios come partner in questa straordinaria avventura. Ed è un riconoscimento di cui possono andare orgogliose l’Italia e tutte le persone che hanno contribuito alla nascita di FICO Eataly World e lavorano ogni giorno per il suo successo”.
 
“È un onore ricevere questo prestigioso premio di livello internazionale”, ha dichiarato Andrea Cornetti, direttore generale di Prelios SGR, ritirando il MIPIM Award al Grand Auditorium del Palais des Festivals di Cannes. “Lo condividiamo con tutti coloro che fin dall’inizio hanno creduto a questo progetto, dalla componente pubblica a quella privata composta da moltissimi investitori. Ringrazio quindi tutti gli attori che hanno partecipato e reso possibile la realizzazione di questa splendida iniziativa”.  

Tendenze di investimento nel settore immobiliare indiretto nel 2018
Seminario Assoimmobiliare – INREV


Milano, 18 aprile 2018

Si è svolto oggi 18 aprile il seminario, organizzato da Assoimmobiliare e da INREV, INREV – the European Association for Investors in Non-Listed Real Estate – presso lo Studio GOP di Milano, per presentare i recenti risultati dell’INREV Investment Intentions Survey 2018. Si sono esaminate, in particolare, le più recenti tendenze e prospettive del settore immobiliare indiretto e le strategie di allocazione degli investimenti sui tali veicoli, per delineare le risposte che i gestori di fondi forniranno ai cambiamenti in atto

Sono intervenuti la Presidente Silvia M. Rovere, Marco Plazzotta Presidente del Comitato Investitori Istituzionali Assoimmobiliare, Jeff Rupp Director of Public Affairs INREV, Mike Clarke, Head of Investor Services EMEA CBRE Global Investors, Jean-Luc Seidenberg Regional Head for Europe UBS GMM, Manfredi Catella Founder & CEO COIMA.

Dall’Indagine (vedi estratto allegato) emerge chiaramente che il settore rimane una proposta di rilevante interesse per gli investitori globali.

In generale, infatti, il presente si prospetta ancora come un anno eccellente. In un contesto prolungato di bassi interessi e crescita ridotta, infatti, il Real Estate è ancora percepito come un valido strumento in grado di generare guadagni soddisfacenti. Gli investitori di tutto il mondo sono ottimisti sulle prospettive del settore, attratti dai suoi vantaggi di diversificazione e dalla sua capacità di ottimizzazione dei rendimenti.

Nel complesso, gli investitori prevedono di aumentare, nei prossimi due anni, le loro quote immobiliari globali.

Nel corso del seminario, è stato evidenziato che, in questo contesto globale di opportunità, è fondamentale che il Real Estate italiano sia posto nelle condizioni di competere a livello internazionale in modo sempre più efficiente, dando corso ai perfezionamenti normativi necessari, ad esempio, in materia di strumenti di finanza immobiliare e di revisione della Legge urbanistica nazionale; più in generale è necessario intervenire per snellire il sistema burocratico al fine di rendere certe le tempistiche e gli iter autorizzativi, per di neutralizzare quei disincentivi che ad oggi frenano la capacità di attivare il settore immobiliare quale promotore del rilancio economico del sistema paese.

INREV – Sondaggio sulle intenzioni di investimento 2018

RE/I Meeting: Celebration in the Italian Real Estate Community – Mipim Awards 2018

Milano, 5 aprile 2018

L’evento, promosso da Assoimmobiliare e patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, nell’ambito delle iniziative Re/I Meeting, celebra la vittoria italiana ai MIPIM Awards di COIMA nelle categorie “Best Urban Regeneration Project” con Porta Nuova e “Best Office & Business Development” con Feltrinelli Foundation & Microsoft House, e di PRELIOS nella categoria “Best Shopping center”, con FICO Eataly World.
 
La serata che ha visto la partecipazione di esponenti delle istituzioni, dei vertici e degli associati di Assoimmobiliare – è stata l’occasione per mettere in luce il valore e il ruolo del Real Estate italiano nel continuare a favorire un rinascimento urbano ispirato alle migliori pratiche internazionali.


Focus sui progetti vincitori
Le dichiarazioni degli intervenuti

 

Assoimmobiliare presenta a Cannes il Vademecum “Gli strumenti di investimento e di finanziamento nel settore immobiliare italiano”

15 marzo 2018

Il MIPIM 2018 è stato anche l’occasione per Assoimmobiliare di presentare il Vademecum di recente pubblicazione “Gli strumenti di investimento e di finanziamento nel settore immobiliare italiano”, che ha visto il coordinamento tecnico-scientifico di Roberto Fraticelli e Luca Lucaroni, la collaborazione di diversi esperti del settore e la supervisione del direttore generale di Assoimmobiliare Paolo Crisafi.

Con questo strumento Assoimmobiliare intende affrontare le principali questioni attinenti la regolamentazione e la fiscalità degli strumenti di investimento e di finanziamento dell’industria del Real Estate in Italia. lI Vademecum ha l’obiettivo di stimolare l’interesse sul nostro Paese e di proporsi come punto di riferimento per coloro che intendano operare attivamente nell’immobiliare (finanziatori, legislatori, investitori, intermediari, affittuari, consulenti) chiarificando e fornendo indicazioni su quelle che sono le tematiche più importanti del settore.

Giunto quest’anno alla sua quarta edizione, il libro è stato ampliato con l’introduzione di una nuova sezione dedicata agli strumenti di finanziamento nel settore immobiliare italiano, nonché di una parte specifica dedicata alle modalità di compravendita degli asset immobiliari. L’esigenza di ampliare il focus deriva dalla consapevolezza della forte interrelazione esistente tra la scelta del veicolo da utilizzare e la tipologia delle fonti di finanziamento disponibili. Sempre più cruciale, nella valutazione dei progetti di investimento, è inoltre l’esigenza di scegliere modalità di trasferimento della proprietà degli asset efficienti e sicure.

L’obiettivo del Vademecum è duplice: da un lato si propone di aiutare l’investitore straniero (e non) a navigare più agevolmente nel “mare normativo” che regolamenta il mondo dell’immobiliare, illustrando in maniera chiara, dettagliata e comparativa le possibilità a sua disposizione; dall’altro evidenzia, al Legislatore italiano, quelle aree dove operare degli interventi legislativi volti al miglioramento della normativa, all’incremento della competitività del sistema paese, alla semplificazione e standardizzazione dei processi burocratici, al chiarimento delle aree grigie, dei dubbi interpretativi e delle contraddizioni attualmente presenti nella legislazione, all’incremento della trasparenza, concorrenza, professionalità ed efficienza del mondo del Real Estate.
 

Estratto del Vademecum "Gli strumenti di investimento e di finanziamento nel settore immobiliare italiano"

COIMA: Porta Nuova e Feltrinelli Porta Volta vincitori ai MIPIM Awards 2018 come “Best Urban Regeneration Project” e “Best Office & Business Development”

Cannes, 15 marzo 2018

COIMA – piattaforma leader nell’investimento, sviluppo e gestione di patrimoni immobiliari per conto di investitori istituzionali internazionali e domestici – ha vinto il  MIPIM Award 2018 con due progetti, Porta Nuova nella categoria “Best urban regeneration project” e con Feltrinelli Porta Volta nella categoria “Best Office & Business Development.”
 
Oltre ai prestigiosi premi ricevuti, COIMA ha il primato di essere l’unico developer al mondo ad avere avuto due progetti in finale.
 
Porta Nuova si è aggiudicata il primo posto vincendo la concorrenza di Berlino (col progetto Puhlmannhof), Mosca (candidata con lo Zarayadye Park) e Jakarta (in finale con il Kalijodo Park); 
 
Feltrinelli Porta Volta si è aggiudicata il premio vincendo la concorrenza di Londra, col progetto Bloomberg European HQ, Lima, candidata con Real 2 e Chongqing (Cina), in finale con Sunac Chongqing One Central Mansion Sales Office.
 
PORTA NUOVA
 
Porta Nuova – gestita da COIMA come asset e property manager e sviluppata da COIMA e Hines – vede oggi come investitore unico del progetto il fondo sovrano del Qatar (QIA, Qatar Investment Authority).
Attraverso il consolidamento dei tre quartieri Garibaldi, Varesine e Isola, e grazie alla visione di più di 20 architetti di 8 nazionalità diverse che hanno preso parte al progetto – Cesar Pelli, Kohn Pedersen Fox Associates, Boeri Studio, Cucinella, Arquitectonica, Paolo Caputo, M2P Associati, Antonio Citterio, Patricia Viel and Partners, Michele De Lucchi, Muñoz + Albin, Petra Blaisse, Andreas Kipar, Lucien Lagrange, Piuarch – Porta Nuova ha saputo restituire a Milano un ex scalo ferroviario di oltre 290.000 mq, dismesso da decenni, componendo con 17 edifici certificati LEED GOLD un portafoglio immobiliare unico in Italia.
Porta Nuova rappresenta il nuovo Central Business District di Milano con spazi locati a società di primaria importanza in ambito finanziario, IT, moda, assicurazioni e consulenza (con brand quali Accenture, Amazon, Axa, Bank of New York Mellon, BNP Paribas, Celgene, China Construction Bank, Google, HSBC, Nike, Samsung, UniCredit) e concentrando negli ultimi 5 anni il 18% delle locazioni per uffici di Milano.
 
FELTRINELLI PORTA VOLTA
 
Feltrinelli Porta Volta – sviluppato da COIMA che ne è anche asset e property manager – è il primo edificio pubblico italiano firmato da Herzog & de Meuron e accoglie la nuova sede della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli e la Microsoft House.
La nuova sede di Fondazione Giangiacomo Feltrinelli è uno spazio inclusivo e accessibile a tutti, pensato per essere un luogo di partecipazione dinamico in continuo dialogo con la città e con il contesto internazionale. Questa nuova casa è il cuore pulsante di un’attività di ricerca innovativa tesa a indagare e comprendere le tematiche più urgenti della società contemporanea, con l’obiettivo di restituire alla città di Milano i risultati di tale ricerca in una dinamica di ibridazione di linguaggi e processi.
Microsoft Italia – assieme a DEGW, brand del Gruppo Lombardini22 dedicato alla progettazione integrata di ambienti per il lavoro – ha connotato la sua nuova casa come un hub aperto ad aziende, studenti, cittadini, all’insegna dell’innovazione e della cultura. Un mix di spazi interni 100% made in Italy dove i nuovi modi di incontrarsi e lavorare si fondono con i valori di apertura, flessibilità, energia e tecnologia.
La struttura è uno spazio di cittadinanza, un luogo di partecipazione in grado di aprire uno sguardo pluridisciplinare sulle trasformazioni in corso.
L’operazione ha restituito a Milano non solo un importante intervento di valorizzazione di Porta Volta, ma un progetto architettonico e civico nel cuore del capoluogo lombardo, diventato un grande polo di sviluppo sociale.
Certificati LEED Gold, i nuovi edifici – ispirati dal tratto lungo e lineare delle tipiche cascine della campagna lombarda e dalla semplicità e imponente scala dell’architettura storica milanese – si collocano al centro di una promenade esterna pedonale e di un arco pubblico, a pochi passi da una fitta rete di servizi e infrastrutture.
 
Manfredi Catella, CEO di COIMA SGR, ha dichiarato: “Siamo molto soddisfatti di questa doppia vittoria che rappresenta da un lato la forte attrattività della nostra città per i più importanti investitori internazionali, dall’altro una ulteriore conferma del valore dei progetti Porta Nuova e Porta Volta, che hanno saputo cambiare il volto del centro di Milano. Il doppio premio rappresenta inoltre un riconoscimento importante per la nostra squadra e per l’Italia, affermando la capacità del Paese di esprimere progetti di eccellenza capaci di contribuire alla nostra competitivà internazionale.”
“Porta Nuova – ha aggiunto Catella – è un progetto di cambiamento culturale e di capacità di fare squadra dove pubblico e privato, imprenditori italiani e internazionali, investitori istituzionali e banche, molti professionisti e lavoratori hanno collaborato con la passione per riaffermare una leadership italiana nella qualità dell’architettura e della trasformazione del territorio.”
“La sede della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli e di Microsoft Italia – ha concluso Manfredi Catella – è un progetto culturale e di innovazione nella trasformazione del territorio generato dalla capacità di collaborazione in modo virtuoso tra il gruppo Feltrinelli e COIMA, contribuendo all’affermazione di un modello di pensiero e di lavoro che può consentire a Milano di eccellere nel mondo.”
 
La giuria – presieduta da Meka Brunel, CEO di Gecina – ha analizzato oltre 220 candidature provenienti da 55 Paesi e selezionato quattro progetti finalisti in undici differenti categorie.
 
Il progetto COIMA è stato scelto sia da una giuria tecnica – il cui voto ha influito per il 50% – sia, per il restante 50%, dai partecipanti al MIPIM, evento che ogni anno riunisce a Cannes i protagonisti più influenti del mercato immobiliare.

***

COIMA è una piattaforma leader nell’investimento, sviluppo e gestione di patrimoni immobiliari per conto di investitori istituzionali internazionali e domestici. COIMA SGR, società di Investment & Asset management, gestisce 21 fondi di investimento immobiliari con oltre 5 miliardi di euro di investimenti e conta nel proprio portafoglio oltre 150 proprietà, incluso 24 immobili certificati LEED Gold o Platinum. COIMA Srl, società di Development e Property management, in oltre 40 anni ha sviluppato e gestito immobili per oltre 5 milioni di metri quadrati. Fra i progetti più importanti la piattaforma ha co-investito, co-sviluppato e gestisce ancora oggi il progetto Porta Nuova a Milano, uno dei più prestigiosi piani di riqualificazione urbana d’Europa.

MIPIM AWARDS 2018: le italiane Coima e Prelios, associate Assoimmobiliare, si aggiudicano tre premi

La presenza italiana al MIPIM quest’anno è stata caratterizzata da numerose iniziative delle imprese associate ad Assoimmobiliare e suggellata dalla triplice vittoria, ai MIPIM Awards 2018, delle associate Coima nella categoria “Best Urban Regeneration Project” con Porta Nuova e “Best Office & Business Development” con Feltrinelli Foundation & Microsoft House, e di Prelios nella categoria “Best Shopping center”, con FICO Eataly Word, che con Assoimmobiliare hanno dato vita a una squadra vincente in grado di mettere in luce le eccellenze del Real Estate italiano.
 
Manfredi Catella, Ceo di COIMA, ha dichiarato: ”Da parte di tutti noi di Coima vorremmo esprimere la nostra gratitudine per il supporto che Assoimmobiliare, gli associati e il nostro settore ci hanno dedicato contribuendo a ottenere il riconoscimento dei Mipim Awards. È un risultato importante soprattutto per il nostro Paese e per il nostro settore che oramai ha tante persone capaci, in grado di comporre molte storie di futuro successo. Spero profondamente che questo risultato sia accolto come un risultato di squadra e che contribuisca ad alimentare un orgoglio comune per lavorare insieme da Italiani e per le nostre città. Grazie”.
 
Riccardo Serrini, Dg di PRELIOS, ha dichiarato: “vorrei esprimere e condividere con voi la gioia e l’entusiasmo di tutto il gruppo PRELIOS per la vittoria di FICO, come ‘best shopping centre’ al MIPIM. È una vittoria tutta italiana, assieme a Porta Nuova e Feltrinelli Foundation & Microsoft House, che dimostra che, con il supporto di Assoimmobiliare, riusciamo a fare ‘sistema’ e creare una squadra vincente a livello internazionale. Grazie di cuore da parte di tutti noi”.
 
I vincitori dei MIPIM Awards 2018
 
BEST SHOPPING CENTRE
FICO EATALY WORLD
Bologna, Italy
Developer: Prelios SGR – Pai Fund
Architect: Thomas Bartoli
 
BEST URBAN REGENERATION PROJECT
Porta Nuova
Milan, Italy
Asset Manager: COIMA
Developer: COIMA, HINES
Architects: Pelli Clarke Pelli Architects, Kohn Pedersen Fox Associates, Boeri Studio and 20 design architects from 8 different countries selected through design competitions: Inside Outside, Land, Lucien Lagrange, Munoz&Albin, Piuarch, Studio MP2 Associati, William Mc Donough, COIMA Image, Gehl Architects, Antonio Citterio Patricia Viel & Partners, Arquitectonica, Caputo Partnership, Cino Zucchi Architetti, De Lucchi, MCArchitects, Edaw  
 
BEST OFFICE & BUSINESS DEVELOPMENT
Feltrinelli Foundation & Microsoft House
Milan, Italy
Developer: COIMA
Architect: Herzog & de Meuron
Interior Design & Space Planning: Herzog & de Meuron with COIMA Image for Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, DEGW for Microsoft House 
 
BEST HEALTHCARE DEVELOPMENT
The Maersk Tower
Copenhagen, Denmark
Developer: The Danish University and Property Agency (BYGST) and the University of Copenhagen
Architect: C.F. Møller Architects
Other: SLA (landscape), Rambøll (Engineer), P & Partners (Client Consultant), aggebo&henriksen, Cenergia, Gordon Farquharson and Innovation Lab   
 
BEST HOTEL & TOURISM RESORT
Catholic-Social Institute Michaelsberg Abbey
Siegburg, Germany
Developer: Archdiocese of Cologne
Architect: meyerschmitzmorkramer 
 
BEST INDUSTRIAL & LOGISTICS DEVELOPMENT
The Chapelle International logistics centre
Paris, France
Developer: SCI Sogaris Paris Les Espaces Logistiques Urbains
Architect: A.26 Architectures
Other: Ports de Paris, Caisse des Dépôts et Consignations, Eurorail 
 
BEST INNOVATIVE GREEN BUILDING
Marina One, Singapore
Singapore
Developer: M+S Pte Ltd, Singapore, a company owned by Khazanah Nasional Berhad, Kuala Lumpur, Malaysia and Temasek Holdings, Singapore
Architects: ingenhoven architects / ingenhoven LLP, Singapore (Design architect)
Other: Gustafson Porter+ Bowman London (Landscape Architect), Architects61 Singapore (Project Architect)   
 
BEST REFURBISHED BUILDING
Antwerp Port House
Antwerp, Belgium
Architect: Zaha Hadid Architects
Occupier: Antwerp Port Authority
Other: Bureau Bouwtechniek, Mouton, Ingenium, Interbuild, VBSC, Groven+
 
BEST RESIDENTIAL DEVELOPMENT
Îlot Sacré
Brussels, Belgium
Developer: Galika Human Estate
Architect: DDS+
Other: Valens (General Contractor), SGI Consulting (Structural Engineer), EMS Yvan Beaufays (M&E Engineer)
 
BEST FUTURA PROJECT
National Museum of Qatar
Doha, Qatar
Developer: Qatar Museums
Architect: Jean Nouvel
Project Management Consultant: ASTAD   
 
BEST FUTURA MEGA PROJECT
Mui Dinh Ecopark
Mui Dinh, Vietnam
Developer: Cap Padaran Mui Dinh Ecopark
Architect: Chapman Taylor
Other: VO GIA Architects
 
SPECIAL JURY AWARD
Catholic-Social Institute Michaelsberg Abbey
Siegburg, Germany
Developer: Archdiocese of Cologne
Architect: meyerschmitzmorkramer

Nasce la Consulta Immobiliare di Assoimmobiliare e Ance

Cannes, 14 marzo 2018

In occasione dell’edizione 2018 del MIPIM si è svolto l’Italian Lunch Networking Investors organizzato da ICE e promosso dai vertici dell'Ance  – Gabriele Buia, Presidente, Filippo Delle Piane e Marco Dettori, Vicepresidenti – e dai vertici Assoimmobiliare – Silvia M. Rovere, Presidente, Aldo Mazzocco, Past President, Paolo Crisafi, Direttore generale e Matteo Cabassi, Vicepresidente -.

Nel corso dell’incontro è stata annunciata da parte dei Presidenti di Ance e Assoimmobiliare l’istituzione della Consulta Immobiliare per la trattazione congiunta dei temi d’interesse comune.

“Con la nascita della Consulta Immobiliare, le due principali rappresentanze dell’industria immobiliare e delle costruzioni intendono portare avanti un confronto costante sulle materie strategiche per lo sviluppo dell’industria e rafforzare il dialogo nei confronti delle istituzioni – ha dichiarato la Presidente di Assoimmobiliare Silvia M. Rovere – per favorire una stabile ripresa del comparto che più contribuisce alla crescita del Pil diffusa su tutto il territorio nazionale.  in particolare le materie strategiche di comune interesse per le due Associazioni sono la rigenerazione urbana, il processo di semplificazione e messa ad efficienza della burocrazia, la tematica della certezza del diritto, dell’efficienza della giustizia, della fiscalità immobiliare e della sostenibilità ambientale e sociale".

Nella foto in alto, da sinistra: Gabriele Buia – Presidente Ance, Filippo Delle Piane – Vicepresidente Ance, Aldo Mazzocco – Past President Assoimmobilare, Marco Dettori – Vicepresidente Ance, Matteo Cabassi – Vicepresidente Assoimmobiliare.

Assoimmobiliare partecipa alla MCE, Mobility Conference Exhibition

Milano, 13 marzo 2018

Si è svolto il 13 marzo a Milano la Mobility Conference Exhibition 2018, alla presenza del Presidente di Assolombarda Carlo Bonomi e della Presidente di Assoimmobiliare Silvia M. Rovere.
 
L’evento concentra l’attenzione sulle proposte del sistema delle imprese per migliorare i servizi di mobilità alle persone nell’area milanese, con particolare riferimento a quelle aerea, ferroviaria e del trasporto pubblico locale.
 
Il quadro di riferimento è completato da un confronto con le migliori pratiche a livello internazionale. L’obiettivo è fornire un contributo utile per la definizione e l’attuazione delle politiche pubbliche sulla mobilità e ottenere su questi temi impegni precisi dai policy maker.

Assoimmobiliare presente al MIPIM 2018 dal 13 al 16 marzo

Cannes, 13-16 marzo 2018

Anche quest’anno Assoimmobiliare è presente al MIPIM – The world’s leading property market che si tiene al Palais des Festival di Cannes dal 13 al 16 marzo. La presenza italiana al MIPIM, la fiera internazionale annuale dell’immobiliare, è tra le più importanti e, come fa notare Filippo Rean, Head of the Reale Estate Division del MIPIM, “si basa su tre componenti: il mondo istituzionale, rappresentato dal Ministero per lo Sviluppo Economico con ICE e un numero crescente di enti locali, le imprese private, e il mondo associativo, che vede presenti in primo piano ANCE e Assoimmobiliare. La presenza si articola attraverso diversi spazi espositivi, tra cui il Padiglione Italia che ha vocazione ad essere il baricentro della presenza tricolore, e un nutrito programma di conferenze dedicate al mercato italiano”.
Secondo Paolo Crisafi, Direttore generale Assoimmobiliare, il MIPIM, con le occasioni che offre in termini di confronto tra operatori internazionali e la messa in luce delle opportunità presenti sul nostro territorio, è un think-tank e una vetrina di grande importanza. Per questo, anche quest’anno, Assoimmobiliare partecipa insieme all’ICE per guidare unitamente alle istituzioni e attraverso l’immobiliare, il consolidamento della ripresa economica. “È motivo d’orgoglio – ha dichiarato Crisafi – constatare che diversi sono i progetti italiani finalisti ai MIPIM Awards (FICO Eataly world per Best shopping centre, NOI Techpark per Best refurbished building, Feltrinelli Foundation & Microsoft House per Best office & business development, Porta Nuova per best urban regeneration project, Xiantao Big Data Valley per best futura mega project). Ciò attesta che il Real Estate italiano è in grado di competere con le principali piazze internazionali”. Crisafi ha poi affermato che “La voglia di investire nel nostro Paese è tornata, il territorio italiano è considerato con crescente interesse dagli investitori internazionali”.